Prevenzione zero!

Ci risiamo. A meno di un mese dal più recente terremoto importante in Italia l’interesse degli italiani per il fenomeno è già sceso di un bel pò. Ce lo certifica Google Trends, lo strumento che permette di quantificare l’interesse dei web surfers verso un dato argomento. Si tratta di una stima relativa della distribuzione con il tempo delle ricerche su una data parola. Il grafico mostra in quali periodi un particolare argomento è stato più cercato sul motore di ricerca; siccome non fornisce valori assoluti, può darsi che ancora ora milioni di persone cerchino informazioni sul terremoto, ma (come si vede dal grafico qui sotto) sono sicuramente molte meno di quelle che lo hanno fatto subito dopo i vari eventi sismici (si noti in particolare il picco intorno al 24 Agosto).

trendterre

Si potrebbe argomentare che Google non è l’unica fonte per la ricerca di informazioni; che i social network sono ancora molti attivi con dibattiti sul tema del terremoto; che tv, radio e giornali ne parlano ancora. Ma la sensazione è proprio che se “ne parli meno”. Il che non è necessariamente un difetto: quando un argomento è stato ridotto all’osso, è cosa buona e giusta passare ad altro. Se non fosse che questa caduta di interesse porta con sè un disinteresse verso la prevenzione e la preparazione. Tutti pronti a chiedere soluzioni quando le telecamere inquadrano le macerie, ma quando si spengono le luci si ammosciano anche gli ardori di trovare una soluzione al problema.

Ce lo dice di nuovo Google Trends se cerchiamo il termine prevenzione sismica. Nel relativo grafico si vede un picco marcato intorno ad Agosto, altri minori in corrispondenza delle scosse importanti (soprattutto ad Ottobre, decisamente meno a Gennaio) ed una discesa con assestamento attuale intorno al 25%, che sostanzialmente vuol dire che 3 su 4 persone che sembravano interessate al problema prevenzione ora non lo sono più.

prevenzione

Anche in questo caso si potrebbe dire che è sbagliato ricondurre tutto ad un solo dato. Ci sono molti motori di ricerca, anche se Google è sicuramente uno dei più utilizzati; ci sono altre fonti, come già accennato prima, ed inoltre alcuni potrebbero cercare parole simili ma non esattamente uguali, falsando un pò il risultato. Infine ad essere precisi si vede anche che questo misero 25%  è sicuramente più di quello che si osservava tra Giugno e Agosto 2016 (zero!). Tuttavia anche in questo caso non credo si stia facendo molto per migliorare la preparazione al rischio. So che è stata recentemente lanciata una petizione per chiedere l’insegnamento della Geologia nelle scuole a partire dalle elementari. Sta andando piuttosto bene, ma purtroppo (come nella mia esperienza In Italia siamo solo 207 a volere maggiore prevenzione) non spacca. Io personalmente ritengo che ogni tentativo di attirare l’attenzione sia utile (se non sbaglio questa è la seconda volta che la stessa petizione viene proposta, la prima nel 2013) ma sono molto scettico sul fatto che sia poi attuabile. Bisognerebbe trovare molte persone che siano disposte a tenere lezioni gratuitamente (le scuole non possono pagare ed il Ministero ha le pezze ….), selezionandole tra quelle che hanno un minimo di esperienza di comunicazione e un pò di tempo libero. L’operazione, poi, dovrebbe essere capillare e prolungata nel tempo da una parte per non generare disparità tra scuole, dall’altra per assicurarsi che almeno qualcosa di quello che si insegna rimanga ben impresso. Insomma, una proposta non così semplice da attuare che sta avendo, secondo me, un certo rilievo principalmente per le firme dei molti geologi che vedono nella iniziativa una opportunità di riscatto.

Dunque siamo di nuovo al punto di partenza ? Prevenzione zero ?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...